Pianoforte e altri tasti – Venice Classic Radio

“Sono sempre stata molto interessata al mondo degli strumenti a tastiera. Trovo che gli strumenti di altre epoche siano una sorta di macchina del tempo che ti permette di viaggiare al momento in cui i compositori scrivevano, lasciandoti immedesimare ancora di più in ciò che suoni.”

Dopo aver affrontato il tema della musica da camera torniamo a parlare del mio strumento, il pianoforte. Parleremo soprattutto di due pianoforti per me speciali, i miei! Sono uno Steinway B, il mio compagno di studio, e un grancoda Erard del 1844, di cui sono particolamente orgogliosa e che mi permette di sentire quel suono così particolare che sentivano Chopin, Liszt, e i molti altri compositori del tempo. Ma parleremo anche di quando ho assecondato la mia passione per il clavicembalo, e addirittura del mio primo (e unico) concerto all’organo!

© Venice Classic Radio
  • Johannes Brahms, Variations on a Theme by Haydn, Op. 56b: No. 10 in B-Flat Major, Finale. Andante
    Duo Pianistico di Padova
  • Robert Schumann, Album for the Young, Op. 68: No. 40, Kleine Fuge
  • Franz Liszt, Années de pèlerinage: Deuxième année: Italie, S. 161: 7. Après une lecture du Dante (Fantasia quasi Sonata)
  • Franz Liszt, Liebesträum No. 3 in A-Flat, S. 541 No. 3: Notturno III: O Lieb, So Lang Du Lieben Kannst
    (Erard 1844)